Home

Il tuo 5×1000 per
l’Endometriosi

Riquadro ricerca scientifica

Codice fiscale: 97458390586

Come donare il 5×1000 nella dichiarazione dei redditi

Nei modelli per la dichiarazione dei redditi CU, 730 e UNICO firma il riquadro denominato: “Sostegno della Ricerca Scientifica e dell’Università”

Inserire sotto la tua firma il codice fiscale di Fondazione Italiana Endometriosi 974 58 39 05 86

Invia una mail al tuo commercialista con il nostro codice fiscale

Quest’anno fai la scelta giusta, devolvi il tuo 5×1000 alla lotta contro l’endometriosi

Il tuo 5×1000

Perché donare?

Per la ricerca, perché sogniamo di trovare una cura, per 3 milioni di donne in Italia, per 15 milioni di donne nel mondo, per le future generazioni, per le donne che sono in sala operatoria, per Gabriella, Denise, Marzia…

1. Perché abbiamo bisogno del tuo aiuto?
Da più di 10 anni siamo impegnati ogni giorno sulla lotta all’Endometriosi e stiamo raggiungendo grandi traguardi. L’Endometriosi è una malattia infima che colpisce milioni di donne e le indebolisce. Una soluzione esiste e grazie alla ricerca possiamo trovarla.

Donando il tuo 5xmille alla FIE – Fondazione Italiana Endometriosi, tramite il Laboratorio di Ricerca Traslazionale, aiuterai a sviluppare la ricerca scientifica sulla malattia.

2. Chi può donare il 5×1000?
Il 5×1000 può essere donato GRATUITAMENTE da chiunque fa la dichiarazione dei redditi, presentando i modelli: REDDITI (Ex UNICO), CERTIFICAZIONE UNICA, MODELLO 730.

3. Cosa succede se non dono il 5×1000?
Se non devolverai il 5×1000 questo verrà automaticamente versato allo Stato.

4. Come si dona il 5×1000?
Basta firmare il riquadro dedicato alla Ricerca Scientifica. Indica e il codice fiscale della Fondazione Italiana Endometriosi.

5. Se dono il 5×1000 posso donare anche l’8×1000 e il 2×1000?
La donazione del 5×1000 non toglie la possibilità di donare l’8×1000 ad enti religiosi o il 2×1000 ad enti culturali.

Il tuo 5×1000

I progetti di ricerca della Fondazione Italiana Endometriosi

Progetto genoma

Durata 5 anni (2015-2019)

Il progetto “Genoma” studierà il ruolo morfogenetico dell’ormone estrogeno e i diversi dati della letteratura scientifica a favore della responsabilità delle molecole autrici della biosintesi e del metabolismo degli estrogeni nello sviluppo dell’endometriosi, significa riuscire ad individuare le pazienti potenzialmente a rischio di sviluppare la malattia già in giovane età.

Questo progetto potrebbe inoltre contribuire a capire quali sono i meccanismi molecolari che determinano l’insorgenza della malattia, dunque definire dall’altra parte le terapie utili a guarire la malattia.

Progetto nutrizionale

Durata 5 anni (2016-2020)

Scopo del progetto è quello di approfondire i corretti canoni dell’alimentazione e della nutrizione per le donne affette con il completamento della dieta che per prima la Fondazione ha elaborato su basi scientifiche per le donne, con un vero programma di nutrizione, al fine di poter fornire su base scientifica un percorso di nutrizione appropriata ed a tutela della salute e della malattia di cui soffrono.

Tale programma che rappresenterà uno stile di vita, avrà lo scopo finale di far si che il programma di nutrizione porti all’abbattimento dei sintomi della malattia senza più fare ricorso alla assunzione di farmaci che siano ormonali o antidolorifici o antinfiammatori. Per la prima volta si punta a fare della alimentazione una cura dei sintomi della endometriosi. Questa alla luce di nuove osservazioni derivanti dalla ricerca scientifica che la Fondazione svolge da anni.

Progetto clinico

Durata 5 anni (2016-2020)

Scopo del progetto è quello di approfondire i corretti canoni dell’alimentazione e della nutrizione per le donne affette con il completamento della dieta che per prima la Fondazione ha elaborato su basi scientifiche per le donne, con un vero programma di nutrizione, al fine di poter fornire su base scientifica un percorso di nutrizione appropriata ed a tutela della salute e della malattia di cui soffrono.

Tale programma che rappresenterà uno stile di vita, avrà lo scopo finale di far si che il programma di nutrizione porti all’abbattimento dei sintomi della malattia senza più fare ricorso alla assunzione di farmaci che siano ormonali o antidolorifici o antinfiammatori. Per la prima volta si punta a fare della alimentazione una cura dei sintomi della endometriosi. Questa alla luce di nuove osservazioni derivanti dalla ricerca scientifica che la Fondazione svolge da anni.

Il tuo 5×1000

Le attività di ricerca scientifica

1. Microscopic Adenomyosis

2. Looking for an effective and non-invasive diagnostic test for endometriosis: where are we?

3. Methylation analysis of HOXA10 regulatory elements in patients with endometriosis

4. A Tissue Specific Magnetic Resonance Contrast Agent, Gd-AMH, for Diagnosis of Stromal Endometriosis Lesions A Phase I Study

5. Novel dietary supplement association reduces symptoms in endometriosis patients

6. Looking for an effective and non-invasive diagnostic test for endometriosis where are we

7. Supporting evidences for potential biomarkers of endometriosis detected in peripheral blood

8. New evidence in endometriosis

9. Embryologic Origin of Endometriosis Analysis of 101 Human Female Fetuses

10. Histological and Immunohistochemical Characterization of a Case of Endometriosis in a Guinea Pig (Cavia tschudii)

11. Anti-mullerian hormone is expressed by endometriosis tissues and induces cell cycle arrest and apoptosis in endometriosis cells

12. Prototype of Multiplex Bead Assay for Quantification of Three Serum Biomarkers for In Vitro Diagnosis of Endometriosis

13. Endocrine disruptors and endometriosis: The role of BPA

14. Differential accumulation of BPA in some tissues of offspring of Balb-C mice exposed to different BPA doses

15. Ectopic endometrium in human foetuses is a common event and sustains the theory of müllerianosis in the pathogenesis of endometriosis, a disease that predisposes to cancer

16. Endocrine distruptors in utero cause ovarian demages linked to endometriosis

17. Endometriosis: new concepts in the pathogenesis

18. Endometriosis: pathogenesis, diagnosis, therapy and association with cancer

19. New evidence of the presence of endometriosis in the human fetus

20. Pre-natal exposure of mice to bisphenol A elicits an endometriosis-like phenotype

21. Rectovaginal septum endometriosis: an immunohistochemical analysis of 62 cases

22. Serum Biomarker for Diagnosis of Endometriosis

23. Transcriptional Q1 Profiling of Endometriosis Tissues Identifies Genes Related to Organogenesis Defects

24. Vitro Model of Stromal and Epithelial Immortalized Endometriotic Cells

► Altre pubblicazioni

Il tuo 5×1000

I brevetti

1. Invenzione dal titolo convenzionale ORMONE ANTI-MULLERIANO, oggetto della domanda di brevetto n°102012902060846, depositata in data 18-06-2012 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi Italiano;

2. Invenzione dal titolo convenzionale LIGANDI DELL’ORMONE ANTI-MULLERIANO oggetto della domanda di brevetto n° 102013902181998, depositata in data 05-08-2013 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi Italiano;

3. Invenzione dal titolo convenzionale METODO IN VITRO PER LA DIAGNOSI DI ENDOMETRIOSI oggetto della domanda di brevetto n° 102014902237379, depositata in data 26-02-2014 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi Italiano;

4. Invenzione dal titolo convenzionale METODO IN VITRO PER LA DIAGNOSI DI ENDOMETRIOSI oggetto della domanda di brevetto n° 102014902238889, depositata in data 03-03-2014 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi Italiano;

5. Invenzione dal titolo convenzionale METODO IN VITRO PER LA DIAGNOSI DI ENDOMETRIOSI oggetto della domanda di brevetto europeo n° EP2850436, con traduzione in Italia n° IT502017000106938 depositata in data 25-03-2015 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi Italiano;

► Altri brevetti

Il tuo 5×1000

La community online

Oltre l’attività di ricerca da sempre la Fondazione Italiana Endometriosi si è impegnata nel fornire supporto ed informazione alle donne con endometriosi cercando di lavorare su una comunicazione online per coinvolgere attivamente le donne in tutta Italia.

Nel 2018 la Fondazione Italiana Endometriosi ha deciso di aprire una community online per fornire alle donne con endometriosi un luogo virtuale d’ascolto dove potersi confrontare e ricevere informazioni. Oggi Endometriosi Community conta circa 21.000 iscritte ed ogni giorni circa 70 nuove donne richiedono di farne parte. In breve tempo il gruppo online è diventato un vero e proprio punto di riferimento e un valido supporto anche per le donne ancora in cerca di diagnosi. Oltre che al confronto tra le iscritte il Presidente della Fondazione Italiana Endometriosi, Il Prof. Pietro Giulio Signorile organizza delle dirette in cui risponde alle domande delle iscritte e permette loro di sfatare miti e dubbi contrastando le fakenews e la cattiva informazione.

Il sito internet aperto circa 10 anni fa è risultato il portale di informazione sulla patologia più cliccato in Italia. Ogni mese infatti più di 40.000 donne si affidano all’informazione condivisa dalla Fondazione per conoscere la patologia, i sintomi, le cure, l’alimentazione le ricerche e molto altro.